La Sicilia – Edizione del 30/11/2012

La Sicilia del 30.11.2012

Sono 30 detenuti de lpenitenziario Pagliarelli, 15 uomini e 15 donne, rieducati per il reinserimento nella società e nel mondo del lavoro grazie al progetto “Buoni Dentro” realizzato dall’Infaop con 660mila euro del Fondo sociale europeo.

“Il Nostro progetto – ha detto il direttore di Infaop, Gabriele Albergoni – dimostra che la formazione professionale in Sicilia non è solo sinonimo di spreco di denaro”. “In questi 2 anni – ha aggiunto la coordinatrice del progetto, Barbara Scira – abbiamo formato, grazie al contributo del pastificio Giglio (che ha sede in un bene confiscato alla mafia), maestri pastai che potranno sfrutare gli insegnamenti, una volta usciti dal carcere. Già tre di loro hanno trovato lavoro in case famiglia per anziani.

Leggi il pezzo completo:

  Rassegna Stampa Buoni Dentro 3 (349,6 KiB, 874 hits)

Tag: , , , , , , , , , , , ,


Powered by: Coffice